Articoli

Google Home Hub

Google Home Hub, il dispositivo smart di Google, che ti permette di interagire con la voce, grazie a Google Assistant. A partire dal 15 ottobre 2019, la famiglia Home è diventata Nest, quindi, è diventato Google Nest.

Specifiche Tecniche

Google Home Hub ha un display touchscreen da 7 pollici, con un microfono a lungo raggio, un sensore di luce dell’equalizzatore ambientale, con altoparlante full-range.

  • Assistente Google integrato
  • Chromecast integrato
  • Audio multiroom
  • Bluetooth® 5

Dimensioni e Peso

  • Larghezza: 17,8 cm
  • Altezza: 11,8 cm

Colori

  • Grigio chiaro
  • Grigio antracite

Display

  • Display touchscreen da 177,8 mm, 7″

Altoparlante

  • Altoparlante full-range

Microfoni

  • Array di 2 microfoni

Sensori

  • Sfioramento capacitivo

Connettività

  • Wi-Fi
  • Bluetooth

Porte

  • Jack di alimentazione CC

Compatibilità

  • iOS
  • Android
  • Windows
  • Mac
  • Chromebook

Commenta in basso

  • Cosa pensi di questo smart speaker ?
  • Lo compreresti ?
  • Preferisci Google Nest Hub o Hub Max ?
  • Preferisci la concorrenza ? Quale e perché ?

Segui tutte le ultime notizie e resta sempre aggiornato sul sito NicoDevItalia.it !

Made by Google

Googlo ha tenuto l’evento ‘Made by Google’, a New York City, dove ha presentato il nuovo Pixel 4 e Pixel 4 XL, il nuovo Nest Mini ed ha confermato la data di lancio di Stadia.

Made by Google

Google Stadia

Il nuovo servizio di Cloud Gaming in streaming di Google, verrà ufficialmente lanciato il 19 Novembre.

Pixel Buds

Google Pixel Buds

Google annuncia i suoi auricolari Wireless, i Pixel Buds, che saranno disponibili nella “primavera 2020”, e costeranno 179 dollari, circa 180 euro, ma non ancora disponibili sul sito italiano del Google Store.

Google dice che la batteria durerà circa 5 ore, e con il case, caricate fino al 100%, dureranno fino a 24 ore di autonomia. Gli auricolari si adatteranno all’ambiente, e cancelleranno il suono ambientale, per permettere un’ottimo ascolto.

Pixel Go

Google Pixel Go

Questo è il nuovo computer Made By Google, con un display da 13.3 pollici, configurabile fino a 16 GB di RAM e 256 GB di capacità di archiviazione, dove l’azienda promette una durata della batteria fino a 12 ore, pesa 0,91 KG e costa 649 dollari, non ancora disponibile alla vendita in Italia.

Nest Wifi

Google Nest Wifi

Google ha lanciato il suo router, Google Wifi, un router con integrato il Google Home Speaker. Questo nuovo dispositivo, è un router/speaker ibrido intelligente.

Il nuovo Google Wifi sarà disponibile per l’ordine il 4 Novembre; due di questi Google Wifi, costeranno 269 dollari e tre invece costeranno 349 dollari.

Il nuovo Nest Mini

Google Nest Mini

Google Home Mini non si chiamerà più così, ma il suo nuovo nome è Nest Mini. Questo nuovo speaker, è disponibile con un accessorio, che permette di appenderlo sul muro, senza alcun adattatore.

Nest Mini integra un nuovo chip su scheda, che offre risposte rapide, e più microfoni per adattarsi meglio al rumore ambientale. Sarà disponibile per l’acquisto dal 22 Ottobre e costerà 59 euro.

Pixel 4

Google Pixel 4

Dopo svariati leaks, sul nuovo smartphone di Google, finalmente, oggi, Google ha presentato il nuovo Pixel 4 e Pixel 4 XL.

Il nuovo Pixel 4 ha un display da 5,7 pollici con una batteria da 2800 mAh, mentre per il Pixel 4 XL, ha un display da 6,3 pollici ed una batteria da 3700 mAh.

Entrambi gli smartphone, montano uno Snapdragon 855 6 GB di RAM, con il chip “Project Soli”, un chip radar, che permette, all’utente, tramite delle gestire, il movimento della mano, di cambiare brano, impostare la sveglia e silenziare le telefonate, senza dover toccare lo schermo.

La principale focus per Google è la fotocamera, dove l’azienda sfrutta al meglio le tecnologie come il machine learning e il software per l’Intelligenza Artificiale, per migliorare le foto, ma anche le live preview con l’HDR, con il controllo per la doppia esposizione, l’AI guidato “per apprendere” il bilanciamento dei colori bianchi e migliorare la modalità Night Sight, che può gestire gli scatti di foto al buio.

Entrambi gli smartphone, hanno la doppia fotocamera sul retro (12.2 megapixel, con Diaframma con apertura f/1.7, fotocamera principale e 16 megapixel, Diaframma con apertura f/2.4, per le lenti con teleobiettivo) e una fotocamera frontale da 8 megapixel.

Il nuovo Pixel 4 costa 759 euro, per la configurazione base, mentre il Pixel 4 XL, parte da 899 euro.

Oggi è il 21° compleanno di Google, il più importante motore di ricerca al mondo, diventato nel tempo anche molto più di un semplice motore di ricerca.

Google ha pubblicato un doodle speciale, che mostra una fotografia di un vecchio computer fisso, dove sullo schermo c’è la home page di Google del 1998.

googles-21st-birthday-6038069261107200-2x-nicodevitalia

Foto: Doodle di Google

Non sono chiari i motivi, perché si festeggia il compleanno di Google il 27 Settembre: alcuni pensano che la decisione sia dovuta dal fatto che tutto parta da un post pubblicato nel 2005 dove Google dichiarava di avere reso mille volte più grande l’indice del motore di ricerca nel giorno del suo compleanno, rispondendo a Yahoo! che aveva detto di aver superato l’indice di Google. Qell’anno, Google scelse comunque la data, 27 settembre come data convenzionale del proprio compleanno, che nel passato era stato festeggiato in giorni diversi: sempre in data 27 Settembre nel 2002, l’8 Settembre nel 2003 e il 7 Settembre nel 2004.

Google per festeggiare il suo 21° compleanno, offre un codice sconto su quasi tutti i prodotti, tranne per Stadia, il servizio di Gaming su Cloud, che permette agli utenti di Giocare senza avere na console.

Per ulteriori informazioni, consulta la seguente pagina allo store di Google e avere il 21% di sconto.

Google ha lanciato oggi il suo servizio ‘Google Play Pass‘ per competere con Apple Arcade. Il nuovo servizio di Google, che costa 4,99 € al mese e fornirà pieno accesso ad oltre 350 applicazioni e giochi.

La versione di Google. come per Apple con Apple Arcade, fornisce giochi per gli utenti senza acquisti ulteriori (quindi acquisti In-App) e senza pubblicità. C’è anche l’opzione condivisione in famiglia, e l’abbonamento al Play Pass, che ti permetterà di condividere i giochi fino a cinque membri famiglia.

Il servizio di Google, a differenza di quello di Apple, non offre solo accesso ai giochi, ma anche alle applicazioni, include titoli come Stardew Valley, Terraria, Monument Valley, Knights of the Old Republic, Facetune e AccuWeather. Quello che Google offre non è solo esclusivo, che è una funzionalità vista su Apple Arcade.

I giochi su Apple Arcade, sono titoli solo disponibili sull’App Store, mentre altri, gli sviluppatori gli hanno rilasciati anche sulle console. Apple Arcade è solo limitato per i nuovi contenuti e non include applicazioni popolari precedenti, come invece Google Play Pass fa.

Google Play Pass utilizza titoli già esistenti sul Play Store, ha un ampio catalogo di titoli disponibili al lancio – centinaia, confrontati con gli oltre 60 di Apple Arcade. Google ha detto che i clienti potranno contare sui nuovi titoli mensili, che è qualcosa che anche Apple ha promesso.

Secondo The Verge, Google ha in piano di pagare gli sviluppatori tramite il coinvolgimento degli utenti con le loro applicazioni, questo non è interamente chiaro cosa significa.

Google ha detto che c’è più di una semplice funzione come lo Screen Time (tempo di utilizzo) del dispositivo o il numero di applicazioni aperte alla settimana.

Google Play Pass

Foto: Google Play Pass

Google ha anche lavorato a Google Play Pass fin dal 2018, era iniziato a testarlo verso la fine di Luglio.

Play Pass è disponibile per i dispositivi Android negli Stati Uniti da questa settimana, e si espanderà presto in altri paesi.

Google offrirà una promo, dove permetterà agli utenti di abbonarsi per pagare 1,99 € al mese per il primo anno, promozione disponibile per un tempo limitato, poi 4,99 € al mese, come su Apple Arcade.

Come per Apple Arcade, dove c’è un pannello inferiore (tab) dedicato, dove potrai accedere a tutti i titoli, con Google Play Pass ci sarà un’opzione simile, Play Pass, dove avrai accesso ai relativi titoli.